IL SORPASSO (da “Basta un Sì”)

La pagina Facebook di ‘Basta un Sì’ ha sorpassato, con 168.701 like, quella del ‘Comitato per il No’, che ha raccolto 154.172 like. Al momento della pubblicazione di questo articolo, la nostra pagina è più apprezzata, seguita e commentata di quella del No. Qualcosa è nell’aria: nell’ultima settimana il clima è cambiato. E questo grazie…

Referendum, nuovi appelli per il ‘sì’: li firmano gli economisti e gli studenti di Harvard (da”la Repubblica”)

A pochi giorni dall’appuntamento con le urne, l’invito ad appoggiare la riforma ROMA – Ormai il conto alla rovescia è quasi al termine: domenica sera si saprà il parere degli italiani in merito al referendum costituzionale. Ma a pochi giorni dalle urne, non si fermano gli appelli per pingere a barrare il ‘sì’ sulla  scheda…

ASPETTANDO IL REFERENDUM. RISCHI E OPPORTUNITÀ DELLA MOBILITAZIONE ELETTORALE E COMPATTEZZA DEI DUE SCHIERAMENTI (da “Istituto Carlo Cattaneo”)

Nell’avvicinarsi del referendum costituzionale del 4 dicembre, diventa interessante interrogarsi sulla partecipazione elettorale, guardando alle precedenti occasioni in cui gli elettori italiani si sono trovati di fronte ad una scelta di questo tipo. A tal fine, l’Istituto Cattaneo ha analizzato i dati della partecipazione elettorale nei referendum del 2001 (sulla riforma del Titolo V) e,…

Ultimo appuntamento con i banchetti di Basta un Sì Salerno

Oggi, giovedì 1 dicembre, ultimi banchetti del Comitato “Basta un Sì Salerno”, prima del voto di domenica 4 dicembre. Questi i luoghi e gli orari nei quali saremo ad incontrarvi: Giovedì 1 dicembre, dalle 17:30 alle 19:30: Piazza Valitutti, incrocio trincerone-Via Dei Principati, nei pressi del Love Story; Piazza San Francesco, nei pressi dell’ingresso al…

Riforma costituzionale – Sabino Cassese per Pro Versi (VIDEO)

Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale e professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa, nell’intervista rilasciata alla testata Pro\Versi, dà un giudizio incoraggiante e sostanzialmente positivo della riforma costituzionale, che sarà oggetto del quesito referendario previsto per l’autunno prossimo.

«Più strumenti di partecipazione contro populismo e demagogia» (da “Il Sole 24 ORE”)

«Con le novità proposte in materia di referendum, a cominciare dall’introduzione nel nostro ordinamento dei referendum propositivi e di indirizzo, gli elettori diventano protagonisti del processo decisionale». Linda Lanzillotta, senatrice del Pd e vicepresidente del Senato, mette in rilievo l’importanza dei nuovi strumenti di democrazia diretta, nonché di quelli già esistenti attraverso «il rafforzamento» del…

Referendum, l’ultima mossa di Renzi: “Con il voto estero si può vincere, quel 3% cambia tutto” (da “la Repubblica”)

Il retroscena. Si prevede che si esprimeranno circa un milione e mezzo di connazionali che si trovano oltre confine. Il comitato del No prepara la battaglia e invita il governo a vigilare sulle schede elettorali spedite per posta: “C’è il rischio di falsificazione” di CLAUDIO TITO “IN BELGIO la comunità italiana è ancora molto numerosa…

Referendum, il sì di Riccardo Illy: “L’Italia è come una rana, per salvarsi oggi deve cambiare” (da “la Repubblica”)

Colloquio con l’imprenditore ed ex sindaco di Trieste e governatore Fvg: “Se prevale l’immobilismo la politica continuerà a essere incapace di dare riposte. E’ la precondizione dell’autoritarismo” di GIAMPAOLO VISETTI TRIESTE – “Questo referendum mi ricorda la teoria della rana bollita che citava mio padre. Se la butti nella sua vecchia acqua fredda, aspetta rimane…

Il Sì di Eugenio Scalfari al referendum. “Rischio di marciare al buio verso il nulla solo per far fuori Renzi. Ma non è più questo il problema” (da “l’Huffington Post”)

Anche Eugenio Scalfari vota Sì. In vista del voto di domenica sul referendum costituzionale, il fondatore della Repubblica spiega sul quotidiano perché sostenere le riforme volute dal Governo di Matteo Renzi e varate dal Parlamento. Un elemento su cui Scalfari fonda il suo ragionamento riguarda “l’esercito del No”. Segnalo “L‘Amaca“ di Michele Serra sul numero…

Il 4 Dicembre Diciamo Si Al Futuro

Il 4 dicembre siamo chiamati a una grande responsabilità, quella di decidere le sorti del nostro Paese per gli anni a venire. Possiamo rimanere indifferenti, distaccati, o peggio, nella costante negatività? Non lo possiamo, non siamo nelle condizioni di potercelo permettere. Partecipiamo e scegliamo di voltar pagina, lo dobbiamo per noi stessi e per chi…

NESSUNA DERIVA AUTORITARIA, MA SOLO STOP A 70 ANNI DI INCIUCI DI PALAZZO (da “Basta un Sì”)

Si fa un gran parlare di espressioni suggestive come “deriva autoritaria” o “accentramento di potere”, ma la realtà è un’altra – ed estremamente più semplice: si tratta solo di un tentativo di mettere a posto un sistema che ci ha abituati, da sempre, all’instabilità e all’ingovernabilità. Oggi ne siamo assuefatti, ma questo non significa che le…

LE 10 BUFALE DEL NO SMENTITE DAL COSTITUZIONALISTA FRANCESCO CLEMENTI (da “Basta un Sì”)

1) L’elezione dei senatori: Francesco Clementi smentisce l’affermazione dell’on. Alessandro Di Battista, che definisce il nuovo Senato un “dopolavoro”. Falso! Altro che dopo lavoro, cambia il ruolo del Senato che fungerà da raccordo tra cittadini, Enti Locali e Parlamento. 2) L’articolo 70 Il giornalista Luca Telese polemizza sulla lunghezza dell’articolo 70. Il nuovo articolo 70…

Prodi sul referendum: “Sento il dovere rendere pubblico il mio Sì”. D’Alema: “E’ Renzi il capocasta” (da “la Repubblica”)

L’ex presidente del Consiglio e fondatore dell’Ulivo: “Riforme non profonde e chiare ma voto per mia storia personale”. E da Catania l’ex segretario Pd: “Non voglio rottamare il premier ma da cittadino voglio fare campagna contro una riforma costituzionale che ritengo sbagliata e dannosa per l’Italia” “Anche se le riforme proposte non hanno certo la…

Il referendum e la bufala del complotto (da “l’Huffington Post”)

Alberto Saravalle Professore di Diritto dell’Unione Europea presso l’Universita’ di Padova Con la sola (pur notevole) eccezione dell’Economist, le più autorevoli testate internazionali si sono nettamente schierate per il Si nel referendum. Altrettanto dicasi per i leader dei principali paesi dell’occidente, a partire da Obama e dalla Merkel. Per parte loro, poi, banche, fondi, investitori…

Marco Leonardi: «Povertà e disoccupazione: ecco perché bisogna riformare il Titolo V» (da “LINKIESTA”)

L’economista, consulente del governo, ricorda come nacque la riforma dei rapporti Stato-regioni, nel 2001: «Non ci fu trattativa, nemmeno le Regioni si aspettavano di avere tanta autonomia. Ora, se cambia il titolo V riusciremo a fare politiche più incisive contro disoccupazione e povertà» di Francesco Cancellato «Tutti parlano del Senato, della fine del bicameralismo perfetto,…